Statuto

Statuto

RACCOLTA N. 18411

 

                                                                                      RICOSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE PER ATTO PUBBLICO

                                                                                                                       REPUBBLICA ITALIANA

 
Il giorno quattordici aprile duemilaundici, in Savigliano, in un locale al piano rialzato nel cortile, in Via Beggiami civico numero 7, alle ore venti e minuti primi cinquantacinque (h.20.55). 
Innanzi me, Dottoressa Fiorella BORRO, Notaio in Cavallermaggiore, iscritto nel Ruolo dei Distretti Notarili Riuniti di Cuneo, Alba, Mondovì e Saluzzo, sono comparse le signore: 
ARMANDO VILMA, nata a Cuneo il ventotto novembre millenovecentocinquantacinque, ivi residente, Via Bisalta 72, (codice fiscale dichiarato: RMN VLM 55S68 D205X)
FIORITO ADONELLA, nata a Villafalletto il venti settembre millenovecentocinquantasei, residente a Savigliano, Via Teatro 2,(codice fiscale dichiarato: FRT DLL 56P60 L942C)
GHIONE ORNELLA LUCIA, nata a Savigliano il primo agosto millenovecentocinquantasei, ivi residente, Via San Francesco 6, (codice fiscale dichiarato: GHN RLL 56M41 I470K) 
GULLINO ADELAIDE, nata a Saluzzo il giorno undici marzo millenovecentosessantaquattro, residente a Savigliano, Via Torino 159/a, (codice fiscale dichiarato: GLL DLD 64C51 H727I) 
PIGNATTA TERESA, nata a Savigliano il tre agosto millenovecentoquarantadue, ivi residente, Via Giolitti 15, (codice fiscale dichiarato: PGN TRS 42M43 I470J) 
DONINI MARIA MARGHERITA, nata a Savigliano il nove maggio millenovecentocinquantotto, ivi residente, Via Becco d'Ania 1/A, (codice fiscale dichiarato: DNN MMR 58E49 I470L)
ROSSO MARIA VITTORIA, nata a Savigliano il sedici febbraio millenovecentoquarantacinque, ivi residente, Via Beggiami 7, (codice fiscale dichiarato: RSS MVT 45B56 I470I) 
BRUNO ROSARIA, nata a Savigliano il giorno undici ottobre millenovecentoquarantasette, ivi residente, Via Alfieri 10/C, (codice fiscale dichiarato: BRN RSR 47R51 I470H) 
SPERTINO MARGHERITA, nata a Villanova Solaro il sedici agosto millenovecentoquarantanove, residente a Savigliano, Via Cravetta 26, (codice fiscale dichiarato: SPR MGH 49M56 L990L) 
PELLEGRINO MARZIA, nata a Cuneo il tredici agosto millenovecentosessantanove, residente a Boves, Via Rosbella 36, (C.F.: PLL MRZ 69M53 D205I) 
ARMANDO DANIELA, nata a Cuneo il ventinove giugno millenovecentosessantasei, ivi residente, Via Bisalta 72, (codice fiscale dichiarato: RMN DNL 66H69 D205E) 
FRANCO LILIANA ASSUNTA, nata a Villanova Solaro il tredici agosto millenovecentosessanta, residente a Savigliano, Via Talice 10, (codice fiscale dichiarato: FRN LNS 60M53 L990E) 
ALLOCCO ANNALISA, nata a La Morra il ventinove ottobre millenovecentosessantasei, residente a Savigliano, Corso Vittorio Veneto 47, (codice fiscale dichiarato: LLC NLS 66R69 E430Y) 
CASTELLINI MARIA GLORIA, nata a Carrara il ventisette settembre millenovecentocinquantuno, residente a Cuneo, Via Chiri 30, (codice fiscale dichiarato: CST MGL 51P67 B832N) 
FAULE ANNA MARIA, nata a Savigliano il cinque maggio millenovecentoquarantasette, ivi residente, Piazza Molineri 1, (codice fiscale dichiarato: FLA NMR 47E45 I470K) 
BERTONE CINZIA, nata a Mondovì il sette agosto millenovecentosessantanove, residente a Boves, Corso Bisalta 61, (codice fiscale dichiarato: BRT CNZ 69M47 F351C) 
LUCIANO ANNA MARIA, nata a Saluzzo il giorno otto luglio millenovecentocinquantaquattro, ivi residente, Regione Colombaro dei Rossi 5/B,codice fiscale dichiarato: LCN NMR 54L48 H727F) 
GERBAUDO BRUNA, nata a Cuneo il ventinove aprile millenovecentosessanta, residente a Manta, Via Risorgimento 25, (codice fiscale dichiarato: GRB BRN 60D69 D205U) 
RISSO MARCELLA, nata a Saluzzo il diciannove maggio millenovecentocinquantadue, ivi residente, Via Torino 44,(codice fiscale dichiarato: RSS MCL 52E59 H727D). 

Dette comparenti, cittadine italiane, della identità personale delle quali io Notaio sono certo, convengono e stipulano quanto segue. 
 

Articolo primo. Le signore comparenti dichiarano di costituire, come con il presente atto costituiscono, ai sensi della legge 11 agosto 1991 numero 266, una associazione di volontariato avente la forma di associazione giuridicamente riconosciuta, denominata

                                                                                                                                  "MAI + SOLE".

 Articolo secondo. L'associazione è apartitica, aconfessionale e non persegue fini di lucro. 
L'associazione, ispirandosi ai principi di solidarietà sociale, si prefigge di svolgere la propria attività nei settori che si occupano del Sociale / Socio-sanitario, della Tutela dei Diritti Civili e dell'Istruzione dando aiuto a chi si trova in gravi situazioni di disagio e di abbandono. 

In particolare, per la realizzazione dello scopo prefisso e nell'intento di agire a favore di tutta la collettività, si propone di svolgere a titolo esclusivamente gratuito le seguenti attività:
- fornire sostegno alle donne vittime di violenza, attraverso il rafforzamento delle azioni giuridiche di riconoscimento del diritto ad una vita libera dalla violenza, e di supporto socio-economico, facilitando l'emersione della domanda di aiuto ed intervenendo anche nelle situazioni di emergenza con specifiche misure, adeguate ai contesti di vita in cui la domanda emerge, e sviluppando collaborazioni con Ospedali, Servizi Sociali, Servizi Sanitari, Servizi Educativi, Forze dell'Ordine ed atre Istituzioni;
- incentivare le reti di cooperazione, già esistenti a livello locale, tra Forze dell'ordine e Servizi Socio-sanitari al fine di collaborare al raggiungimento del massimo livello di protezione e di sicurezza per le donne in situazione di disagio e di abbandono ed al fine di garantire una maggiore efficacia nelle azioni e nel progressivo miglioramento delle culture istituzionali sul tema;
- collaborare, cooperare ed interagire con le realtà presenti sul territorio, in ambito locale, regionale - Associazioni, Servizi Sociali e Sanitari, Enti pubblici e privati, Scuole di ogni ordine e grado, eccetera;
- programmare e realizzare interventi di sensibilizzazione, informazione ed educazione sul tema nelle Scuole di ogni ordine e grado;
- svolgere campagne di sensibilizzazione sul tema a mezzo stampa e televisione;
- mettere a punto strumenti di concertazione tra Regioni ed Enti locali per l'inserimento nelle programmazioni decentrate delle azioni di prevenzione e di contrasto del fenomeno della violenza sulle donne;
- contribuire all'armonizzazione delle norme in materia in un'ottica di contrasto alla violenza in genere e di sostegno alle vittime, congiuntamente a nuove disposizioni, per garantire alle vittime della violenza un servizio di assistenza legale gratuita;
- implementare un sistema di raccolta dati sul fenomeno, attraverso la creazione di un Osservatorio che possa non solo raccogliere i dati ma anche far scaturire azioni concrete, contribuire al miglioramento di strutture, servizi, comunità che si occupano del problema violenza, far progredire la cultura in materia e promuovere un processo di cambiamento rispetto al linguaggio utilizzato nel comunicare e nel trattare il problema della violenza sulle donne;
- promuovere incontri, convegni e corsi di formazione sul tema, tutte attività svolte a titolo esclusivamente gratuito.

Le attività di cui al comma precedente sono svolte dall'associazione prevalentemente tramite le prestazioni fornite dai propri aderenti. 
L'attività degli aderenti non può essere retribuita in alcun modo; è volontaria e gratuita. Agli aderenti possono solo essere rimborsate dall'associazione, previa documentazione ed entro limiti preventivamente stabiliti dal Consiglio Direttivo, le spese vive effettivamente sostenute per le attività prestate.
  
Articolo terzo. L'associazione ha sede in Savigliano (CN), Via Beggiami civico numero 7.

Articolo quarto. La durata dell'associazione non è predeterminata ed essa potrà essere sciolta con delibera dell'Assemblea straordinaria e con la maggioranza prevista all'articolo 9 (nove) del vigente statuto.
 
Articolo quinto. L'associazione è regolata dallo statuto che le comparenti mi presentano e che, debitamente vidimato dalle comparenti stesse e da me Notaio, si allega al presente atto sotto la lettera "A", previa lettura da me Notaio datane alle comparenti, le quali dichiarano di conoscerlo integralmente e di accettarlo in ogni sua parte.

Articolo sesto. Gli organi dell'associazione sono:
- l'Assemblea dei Soci;
- il Consiglio Direttivo; 
- il Presidente; 
- il Collegio dei Revisori dei Conti (facoltativo); 
- il Collegio dei Probiviri (facoltativo).
 
Articolo settimo. In deroga alle norme dello Statuto sociale le comparenti nominano il primo Consiglio Direttivo della ricostituita Associazione che per il primo anno sarà composto da numero 7 (sette) membri, nominati nelle persone delle signore: Fiorito Adonella, Ghione Ornella Lucia, Spertino Margherita, Gullino Adelaide, Donini Maria Margherita, Rosso Maria Vittoria, e Franco Liliana Assunta sopra comparse, le quali accettano la carica e, seduta stante, riunite in Consiglio eleggono: 
- Fiorito Adonella           Presidente
- Ghione Ornella Lucia    Vice Presidente 
- Spertino Margherita     Segretaria 
le quali accettano;
restando attribuita agli altri componenti del Consiglio Direttivo, signore Gullino Adelaide, Donini Maria Margherita, Rosso Maria Vittoria, e Franco Liliana Assunta la qualifica di Consiglieri.

Articolo ottavo. La quota di iscrizione dei soci dell'Associazione viene determinata per ora in Euro 50,00.= (Euro cinquanta e centesimi zero).

Articolo nono. Il Presidente viene autorizzato a compiere tutte le pratiche necessarie per il conseguimento del riconoscimento della personalità giuridica dell'associazione presso le competenti Autorità Amministrative. Ai soli effetti di cui sopra il Presidente viene facoltizzato ad apportare allo statuto quelle modifiche che venissero richieste dalle competenti autorità.

Articolo decimo. Per tutto quanto non previsto dal presente atto costitutivo e statuto valgono le disposizioni di legge.

                                                                                                                        ***************

Le comparenti danno atto che la predetta associazione "MAI + SOLE", per la ricostituzione della quale viene ora stipulato atto pubblico di costituzione al fine del riconoscimento della personalità giuridica dell'associazione presso le competenti Autorità Amministrative, è stata costituita, non in forma pubblica, con scrittura privata in data 31 maggio 2007, registrata a Savigliano in data 28 marzo 2011 al numero 1077 serie 3 e risulta in possesso del seguente numero di codice fiscale 95019460047. 
Con la detta associazione, costituita in via privata, si intende ora mantenere continuità di identità e di intenti.

                                                                                                                        ***************

 Le spese del presente atto e dipendenti sono a carico della qui costituita associazione; a tale fine si richiamano le agevolazioni previste dalla legislazione in materia di associazione di volontariato (articolo 8 legge 11 agosto 1991 numero 266).

Richiesto io Notaio ricevo il presente atto, in gran parte scritto con mezzi elettromeccanici da persona di mia fiducia e per la restante parte scritto a mano da me e da me Notaio letto, unitamente all'allegato statuto, alle comparenti, le quali, approvandolo e confermandolo, con me Notaio lo sottoscrivono nei fogli di cui consta, a sensi di legge, alle ore ventuno e minuti primi trenta (h. 21.30). 
Il presente atto occupa otto facciate e quanto di questa nona facciata di numero tre fogli. 
In originale firmato:
VILMA ARMANDO 
ADONELLA FIORITO 
ORNELLA LUCIA GHIONE 
ADELAIDE GULLINO 
TERESA PIGNATTA 
MARIA MARGHERITA DONINI 
MARIA VITTORIA ROSSO 
ROSARIA BRUNO 
MARGHERITA SPERTINO 
MARZIA PELLEGRINO 
DANIELA ARMANDO 
FRANCO LILIANA ASSUNTA 
ANNALISA ALLOCCO 
CASTELLINI MARIA GLORIA 
ANNA MARIA FAULE 
CINZIA BERTONE 
ANNA MARIA LUCIANO 
BRUNA GERBAUDO 
MARCELLA RISSO 
FIORELLA BORRO NOTAIO

Allegato "A" al numero 18411 di Raccolta 

                                                                                                            ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO 
                                                                                                                                "MAI + SOLE" 
                                                                                                                                  STATUTO


Articolo 1 - Costituzione, denominazione, sede e durata
a - E' costituita in Savigliano (Cn) l'Associazione di Volontariato denominata "MAI + SOLE", con sede legale in Via Beggiami 7, a Savigliano (Cn).
b - L'eventuale variazione della sede sociale nell'ambito dello stesso Comune potrà essere decisa con delibera del Consiglio Direttivo e non richiederà formale variazione del presente statuto.
c - La durata dell'associazione non è predeterminata ed essa potrà essere sciolta con delibera dell'Assemblea straordinaria e con la maggioranza prevista all'articolo 9.
d - contenuti e la struttura dell'Associazione sono democratici.

Articolo 2 - Scopi e finalità 
a - L'associazione, ispirandosi ai principi di solidarietà sociale, si prefigge di svolgere la propria attività nei settori che si occupano del Sociale / Socio-sanitario, della Tutela dei Diritti Civili e dell'Istruzione dando aiuto a chi si trova in gravi situazioni di disagio e di abbandono.
b - In particolare, per la realizzazione dello scopo prefisso e nell'intento di agire a favore di tutta la collettività, si propone di svolgere a titolo esclusivamente gratuito le seguenti attività:
- fornire sostegno alle donne vittime di violenza, attraverso il rafforzamento delle azioni giuridiche di riconoscimento del diritto ad una vita libera dalla violenza, e di supporto socio-economico, facilitando l'emersione della domanda di aiuto ed intervenendo anche nelle situazioni di emergenza con specifiche misure, adeguate ai contesti di vita in cui la domanda emerge, e sviluppando collaborazioni con Ospedali, Servizi Sociali, Servizi Sanitari, Servizi Educativi, Forze dell'Ordine ed altre Istituzioni;
- incentivare le reti di cooperazione, già esistenti a livello locale, tra Forze dell'ordine e Servizi Socio-sanitari al fine di collaborare al raggiungimento del massimo livello di protezione e di sicurezza per le donne in situazione di disagio e di abbandono ed al fine di garantire una maggiore efficacia nelle azioni e nel progressivo miglioramento delle culture istituzionali sul tema;
- collaborare, cooperare ed interagire con le realtà presenti sul territorio, in ambito locale, regionale - Associazioni, Servizi Sociali e Sanitari, Enti pubblici e privati, Scuole di ogni ordine e grado, eccetera;
- programmare e realizzare interventi di sensibilizzazione, informazione ed educazione sul tema         nelle Scuole di ogni ordine e grado;
- svolgere campagne di sensibilizzazione sul tema a mezzo stampa e televisione;
- mettere a punto strumenti di concertazione tra Regioni ed Enti locali per l'inserimento nelle programmazioni decentrate delle azioni di prevenzione e di contrasto del fenomeno della violenza sulle donne;
- contribuire all'armonizzazione delle norme in materia in un'ottica di contrasto alla violenza in genere e di sostegno alle vittime, congiuntamente a nuove disposizioni, per garantire alle vittime della violenza un servizio di assistenza legale gratuita;
- implementare un sistema di raccolta dati sul fenomeno, attraverso la creazione di un Osservatorio che possa non solo raccogliere i dati ma anche far scaturire azioni concrete, contribuire al miglioramento di strutture, servizi, comunità che si occupano del problema violenza, far progredire la cultura in materia e promuovere un processo di cambiamento rispetto al linguaggio utilizzato nel comunicare e nel trattare il problema della violenza sulle donne;
- promuovere incontri, convegni e corsi di formazione sul tema, tutte attività svolte a titolo esclusivamente gratuito.
c - Le attività di cui al comma precedente sono svolte dall'associazione prevalentemente tramite le prestazioni fornite dai propri aderenti.
d - L'attività degli aderenti non può essere retribuita in alcun modo; è volontaria e gratuita. Agli aderenti possono solo essere rimborsate dall'associazione, previa documentazione ed entro limiti preventivamente stabiliti dal Consiglio Direttivo, le spese vive effettivamente sostenute per le attività prestate.

Articolo 3 - Natura 
L'associazione è apartitica, aconfessionale e non persegue fini di lucro.
 
Articolo 4 - Patrimonio, risorse economiche ed esercizio sociale.
a - Il patrimonio è costituito da:
 1.beni mobili ed immobili che sono o diverranno di proprietà dell'associazione;
 2.eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
 3.eventuali erogazioni, donazioni o lasciti pervenuti all'associazione.
b - L'associazione trae le risorse economiche per il funzionamento e per lo svolgimento delle proprie attività da:
 1.quote associative e contributi degli aderenti;
 2.contributi di privati;
 3.contributi dello Stato, di Enti ed Istituzioni pubbliche finalizzati esclusivamente al sostegno di specifiche e documentate attività o progetti;
 4.donazioni e lasciti testamentari;
 5.rimborsi derivanti da convenzioni;
 6.raccolta fondi occasionale durante iniziative e manifestazioni organizzate dall'associazione
c - L'esercizio sociale dell'associazione ha inizio e termine rispettivamente il primo gennaio ed il 31 (trentuno) dicembre di ogni anno. 
Al termine di ogni esercizio, il Consiglio Direttivo redige i bilanci preventivo e consuntivo e li sottopone, per l'approvazione, all'assemblea dei soci, entro il mese di aprile.

Articolo 5 - Membri (soci) dell'associazione.
a -Il numero degli aderenti è illimitato.
b -Sono Soci di diritto i Soci Fondatori firmatari dell'Atto Costitutivo dell'associazione.
c -Possono far parte dell'associazione oltre ai Soci Fondatori, tutte le persone fisiche che si impegnino a rispettare il presente statuto e siano valutate idonee dal Consiglio Direttivo.
d -Diventano soci effettivi dell'associazione le persone fisiche che, avendone fatto domanda, ed impegnandosi a contribuire alla realizzazione degli scopi dell'associazione, vengano ammesse dal Consiglio Direttivo e versino, all'atto dell'ammissione, la quota stabilita dall'assemblea.

Articolo 6 - Criteri di ammissione ed esclusione degli Aderenti.
a - L'ammissione a socio, deliberata dal Consiglio Direttivo, è subordinata alla presentazione di apposita domanda da parte degli interessati.
b - Il Consiglio Direttivo dispone per l'annotazione dei nuovi aderenti nel libro dei Soci, dopo che gli stessi avranno versato la quota associativa stabilita e deliberata annualmente dall'assemblea in seduta ordinaria.
c - Dalla qualità di socio si decade:
 1.per recesso;
 2.per esclusione conseguente a comportamento contrastante con gli scopi dell'associazione;
 3.per decadenza conseguente al mancato pagamento della quota annuale.
d -L'esclusione del socio viene deliberata dal consiglio direttivo.
e -Il recesso da parte dei Soci deve essere comunicato in forma scritta all'associazione almeno due mesi prima dello scadere dell'anno sociale in corso.
f -Il Socio receduto, escluso o decaduto non ha diritto alla restituzione delle quote associative versate.
 
Articolo 7 - Doveri e diritti degli associati.
a - I Soci sono obbligati:
 1.ad osservare il presente statuto, i regolamenti interni e le deliberazioni legalmente adottate dagli organi associativi;
 2.a mantenere sempre un comportamento degno nei confronti dell'associazione;
 3.a versare la quota associativa di cui al precedente articolo.
b - I Soci hanno diritto:
 1.a partecipare a tutte le attività promosse dall'associazione;
 2.a partecipare all'assemblea con diritto di voto, se in regola con il versamento della quota annuale, per l'approvazione e la modifica dello statuto e dei regolamenti, per la nomina degli organi direttivi dell'associazione, per lo scioglimento anticipato dell'associazione e la devoluzione dell'eventuale patrimonio residuo
 3.ad accedere alle cariche associative.
c - Adesione: 
l'adesione all'associazione è a tempo indeterminato fatto salvo il diritto di recesso.

Articolo 8 - Organi dell'associazione
Sono organi dell'associazione:
 1. l'Assemblea dei Soci; 
 2. il Consiglio Direttivo; 
 3. il Presidente; 
 4. il Collegio dei Revisori dei Conti (facoltativo); 
 5. il Collegio dei Probiviri (facoltativo). 

Articolo 9 - L'Assemblea
a - L'Assemblea è composta da tutti i Soci in regola con il pagamento della quota, può essere ordinaria o straordinaria e viene convocata dal Presidente o, in caso di sua assenza, dal Vicepresidente. Ogni Associato potrà farsi rappresentare in Assemblea da un altro Associato con delega scritta. Ogni Socio non può ricevere più di due deleghe.
b - L'Assemblea ordinaria indirizza tutta l'attività dell'Associazione ed inoltre:
 1.elegge il Consiglio Direttivo;
 2.elegge il Collegio dei Revisori dei Conti ed il Collegio dei Probiviri ove previsti;
 3.approva il bilancio preventivo e consuntivo relativamente ad ogni esercizio sociale;
 4.approva lo Statuto, l'eventuale Regolamento interno e le relative variazioni;
 5.delibera l'entità della quota associativa annuale.
c - L'Assemblea ordinaria viene convocata almeno una volta all'anno per l'approvazione dei bilanci preventivo e consuntivo ed ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno, od almeno la metà dei membri del Consiglio Direttivo od 1/10 (un decimo) degli Associati ne facciano richiesta scritta.
d - L'Assemblea straordinaria delibera sulle modifiche all'Atto Costitutivo e dello Statuto, sullo scioglimento dell'Associazione e sulla devoluzione dell'eventuale patrimonio residuo;
e - L'Assemblea ordinaria e quella straordinaria sono presiedute dal Presidente del Consiglio Direttivo o, in sua assenza, dal Vicepresidente ed in assenza di entrambi da altro membro del Consiglio Direttivo eletto dai presenti.
f - Le convocazioni devono essere effettuate mediante avviso scritto, telefonico tramite SMS o telematico da inoltrarsi almeno quindici giorni prima della data della riunione. 
In difetto di convocazione saranno ugualmente valide le adunanze cui partecipano di persona o per delega tutti i Soci e l'intero Consiglio Direttivo.
g - L'Assemblea ordinaria è validamente costituita in prima convocazione quando sia presente o rappresentata almeno la metà più uno dei Soci, in seconda convocazione l'Assemblea è validamente costituita qualunque sia il numero dei Soci intervenuti o rappresentati.
h - Le deliberazioni dell'Assemblea ordinaria sono valide quando siano approvate dalla metà più uno dei Soci in prima convocazione e dalla metà più uno dei presenti in seconda convocazione.
i - L'Assemblea straordinaria è validamente costituita quando siano presenti o rappresentati almeno i 3/4 dei Soci e le deliberazioni sono valide quando siano approvate dalla metà più uno degli Associati. 
Per lo scioglimento dell'Associazione e la devoluzione del patrimonio residuo occorre il voto favorevole di almeno i 3/4 (tre quarti) degli Associati.
l - I verbali di ogni riunione dell'Assemblea, redatti a cura del Segretario e sottoscritti dallo stesso e da chi ha presieduto l'adunanza vengono conservati agli atti e devono essere accessibili agli associati.

Articolo 10 - Il Consiglio Direttivo
a - Il Consiglio Direttivo è formato da un numero dispari di membri non inferiore a tre e non superiore a nove. I membri del Consiglio Direttivo rimangono in carica tre anni e sono rieleggibili per più mandati. Possono far parte del Consiglio Direttivo esclusivamente gli Associati.
b - Nel caso in cui, per dimissioni o altre cause, uno dei componenti del Consiglio decada dall'incarico il Consiglio Direttivo provvede alla sua sostituzione nominando il primo tra i non eletti che rimane in carica fino allo scadere dell'intero Consiglio. Nel caso decada oltre la metà dei membri del Consiglio Direttivo, l'Assemblea deve provvedere alla nomina di un nuovo Consiglio.
c - Al Consiglio Direttivo spetta di:
 1.curare l'esecuzione delle deliberazioni dell'Assemblea;
 2.provvedere per la stesura del bilancio preventivo e consuntivo;
 3.nominare il Presidente, il Vicepresidente, ed eventualmente un Segretario-cassiere o tesoriere;
 4.deliberare sulle domande di nuove adesioni;
 5.provvedere agli affari di ordinaria e straordinaria amministrazione che non siano di competenza dell'Assemblea dei Soci. 
d - Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente o in caso di sua assenza dal Vicepresidente ed in assenza di entrambi dal membro più anziano di età.
e - Il Consiglio Direttivo è convocato di regola ogni 6 (sei) mesi ed ogni qualvolta il Presidente, od in sua vece il Vicepresidente, lo ritenga opportuno, o quando almeno la metà dei componenti ne faccia richiesta scritta. Assume le proprie deliberazioni con la presenza della maggioranza dei suoi membri ed il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti.
f - I verbali di ogni adunanza del Consiglio Direttivo, redatti a cura del Segretario e sottoscritti dallo stesso e da chi ha presieduto la seduta, vengono conservati agli atti e sono resi accessibili a tutti i Soci.
 
Articolo 11 - Il Presidente
a - Al Presidente nominato dal Consiglio Direttivo è attribuita la rappresentanza dell'Associazione di fronte a terzi ed in giudizio. In caso di sua assenza o impedimento le sue funzioni spettano al Vicepresidente, nominato dal Consiglio Direttivo.
b - Il Presidente ha il compito di presiedere l'Assemblea nonché il Consiglio Direttivo, di dare attuazione alle deliberazioni assunte da tali organi e, in caso di urgenza, può assumerne i poteri chiedendo la ratifica dei provvedimenti adottati nell'adunanza valida immediatamente successiva.
c - Il Presidente ha la facoltà di aprire e gestire conti correnti dell'Associazione.

Articolo 12 - Il Collegio dei Revisori dei Conti (Facoltativo) 
Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito da tre componenti effettivi e da due supplenti eletti dall'Assemblea, anche esterni all'Associazione e dura in carica tre anni. 
Il Collegio dei Revisori, che alla Prima riunione elegge il Presidente al suo interno, accerta la regolare tenuta della contabilità dell'Associazione e controlla i conti consuntivi della stessa accompagnandoli con una relazione. 
E' previsto anche il controllo effettuato sui documenti contabili ed amministrativi da parte di un singolo Revisore.
 
Articolo 13 - Il Collegio dei Probiviri (Facoltativo) 
Il Collegio dei Probiviri si compone di 3 (tre) membri eletti dall'Assemblea tra cui viene eletto il Presidente; dura in carica 3 (tre) anni. 
Il Collegio dei Probiviri ha la funzione di deliberare per la soluzione di vertenze in tutti i casi in cui il suo intervento sia richiesto da un associato o da un organo dell'Associazione.

Articolo 14 - Gratuità delle cariche associative 
Ogni carica associativa viene ricoperta a titolo gratuito salvo i rimborsi previsti per gli associati di cui al precedente articolo 2.

Articolo 15 - Intrasmissibilità della quota associativa 
La quota sociale o contributo associativo, ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte, è intrasmissibile e non rivalutabile.

Articolo 16 - Divieto di distribuzione degli utili 
E' fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitali durante la vita dell'Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposti dalla legge. 
 
Articolo 17 - Norma finale 
In caso di scioglimento, cessazione od estinzione dell'Associazione, i beni che residuano dopo la liquidazione verranno devoluti ad altre Organizzazioni di Volontariato operanti in identico od analogo settore secondo le disposizioni del Codice Civile salvo diversa destinazione imposta dalla legge vigente al momento dello scioglimento.

Articolo 18 - Rinvio 
Per quanto non espressamente riportato in questo statuto si fa riferimento al Codice Civile e ad altre norme di legge vigenti in materia.


PER INSERZIONE 
SAVIGLIANO, 14 aprile 2011 (quattordici aprile duemilaundici) 


In originale firmato:
VILMA ARMANDO 
ADONELLA FIORITO 
ORNELLA LUCIA GHIONE
ADELAIDE GULLINO 
TERESA PIGNATTA 
MARIA MARGHERITA DONINI 
MARIA VITTORIA ROSSO 
ROSARIA BRUNO 
MARGHERITA SPERTINO
MARZIA PELLEGRINO 
DANIELA ARMANDO 
FRANCO LILIANA ASSUNTA 
ANNALISA ALLOCCO 
CASTELLINI MARIA GLORIA 
ANNA MARIA FAULE 
CINZIA BERTONE 
ANNA MARIA LUCIANO 
BRUNA GERBAUDO 
MARCELLA RISSO 
FIORELLA BORRO NOTAIO

Registrato a Savigliano in data 27 aprile 2011 al numero 672 serie 1T con Euro esente

News

Copyright © 2019 © ASSOCIAZIONE "MAI + SOLE" - Via Teatro, 2 - 12038 SAVIGLIANO (CN) - C.F. 95019460047
Mai+Sole (Mai più Sole) è un'Associazione costituita da donne che si occupano di donne che subiscono violenza fisica e psicologica. Svolge attività finalizzata a prevenire e a contrastare queste violenze e rappresenta un primo punto di riferimento per le donne che vivono questo disagio, fornendo le informazioni e gli strumenti per intraprendere un percorso di uscita dalla spirale della violenza.